Categoria: Correva l’anno

Gli anniversari e le ricorrenze che più hanno segnato il corso della storia italiana e non, i momenti e le tappe salienti del percorso lungo il quale si è snodata e costruita l’identità culturale di un popolo

20/04/2024 Off

Roma Eterna. L’origine, il mistero, il destino / parte III

Di   Redazione   In   Correva l'anno   

E’ il senso del dovere, del rispetto e dell’amore che ci portano ad onorare ogni anno quel 21 aprile che ci ricorda l’eterna giovinezza di Romolo e dei suoi compagni, di Roma e dell’Italia. Una giovinezza oggi più che viva che mai, tra le pieghe di un tempo, quale quello odierno, che segna l’avanzare di forze distruttive dell’antico ordine umano e divino.

17/04/2024 Off

Roma Eterna. L’origine, il mistero, il destino / parte I

Di   Redazione   In   Correva l'anno   

Esisteva una “Roma prima di Roma”, composta da insediamenti sparsi lungo il solco dell’Urbe tracciato in senso anti-orario dal fondatore augurato. Ma la Roma Quadrata, quella autentica, sorse solo il ventunesimo giorno dopo il novilunio di aprile di 2777 anni fa. Prima città stato italica, poi guida di una confederazione, infine faro di un impero: la storia di una città che attraversa i secoli, non tramontando mai.

10/03/2024 Off

11 marzo 1944: l’ultimo volo di Giovanni Battista Boscutti

Di   Giacomo Bianchini   In   Correva l'anno   

Aviatore, decorato con una Medaglia d’argento al valor militare nel corso della seconda guerra mondiale, entrò nell’Aeronautica Nazionale Repubblicana dopo l’8 settembre 1943. Il suo aereo precipitò al suolo nella campagna padovana dopo un duro e disperato combattimento contro le soverchianti forze angloamericane, le quali ammisero la forte aggressività e l’incredibile tenacia dei piloti italiani che causarono al nemico svariate perdite e altri gravi danneggiamenti a molti suoi velivoli.

04/11/2023 Off

La Vittoria, l’onore, il coraggio

Di   Gianluca Kamal   In   Correva l'anno   

Al riparo da letture di comodo e interpretazioni storiografiche demonizzanti, a prevalere è il sentimento di riconoscenza nei confronti di quegli autentici eroi italiani che, provenienti da ogni regione e tra loro quasi estranei per modi e abitudini, seppero riscoprirsi per la prima volta membra di un solo corpo: quello della Patria comune.

15/10/2023 Off

Notti d’Oriente

Di   Giulia Maria Donato   In   Correva l'anno   

Il cielo sopra Gaza scoppia, le stelle d’Oriente sono oscurate dal fuoco e dal fumo che s’innalza da palazzi sventrati. L’agonia di una fetta di mondo lasciata sola, mentre sui tavoli di velluto rosso di qui e di là dell’Atlantico si decidono comodamente le sorti dei popoli.

05/10/2023 Off

Per Norma. A 80 anni dal suo martirio

Di   Redazione   In   Correva l'anno   

Le comunità militanti di FEDErAZIONE, insieme al Comitato 10 febbraio, ricordano il sacrificio di Norma Cossetto, torturata e uccisa dai partigiani comunisti jugoslavi il 5 ottobre 1943. Più di 400 le città coinvolte dall’iniziativa.

29/04/2023 Off

Nel nome di Sergio

Di   Nemesi   In   Correva l'anno   

Sergio sapeva e ha scelto. E la sua morte ha dato senso alla sua vita. Vita fatta di provocazioni, dolori, persecuzioni. Vita fedele alle sue scelte, alle quali lui rispondeva col sorriso. Quelle chiavi inglesi piovute sulla sua testa quel pomeriggio del 29 aprile 1975 hanno consegnato alla storia l’eterno volto di una bandiera immortale.

04/11/2022 Off

Il ricordo “scomodo” di Emanuele Zilli

Di   Giacomo Bianchini   In   Correva l'anno   

Il 2 novembre 1973 Emanuele Zilli, operaio missino, si reca al solito in fabbrica. Alla fine del turno sale sul motorino per far ritorno a casa. Non ci arriverà mai. Viene ritrovato agonizzante sul prato che costeggia la strada e dopo 3 giorni di coma muore in un letto d’ospedale. Un morto “scomodo”, perchè da sempre ritenuto vittima di un incidente stradale. Fino al 1997 quando il libro curato da Guido Giraudo renderà di pubblico dominio l’ipotesi dell’omicidio.

22/08/2022 Off

La stella e il sottosuolo

Di   Redazione   In   Correva l'anno   

Si è detto che si muore lentamente, quasi passo dopo passo, giorno dopo giorno, un sordo segreto per alcuni, un buco osceno per altri, un chiaroscuro sempre presente ai suoi umori, ai suoi piani e al palpitare delle sue tragedie attraverso le pieghe dello scorrere del tempo. Ricordare, esistere, lottare, talvolta, per i più fortunati, ritornare. Si ama solo per trattenere. Si vive solo per saper morire.